Progettazione

La progettazione del Sistema Integrato di Climatizzazione ha avuto come obiettivo, secondo i principi di efficienza energetica e in grado di favorire la diffusione delle fonti rinnovabili, la valutazione dei componenti ottimali e a forte valore innovativo per la realizzazione di un sistema di climatizzazione e di produzione di acqua calda sanitaria.

vista dinsieme

Il sistema è stato pertanto dotato di pannelli solari (ibridi, termici e fotovoltaici) di diversi produttori e di una pompa di calore reversibile completa di serbatoio di accumulo e di altri componenti innovativi. La pompa di calore utilizzata e del tipo a tecnologia Inverter DC applicata a compressore, ventilatore, Pannello ibrido2circolatore impianto e circolatore sanitario. La potenza termica nominale a 7°C è di 7,3kW con un Coefficient Of Performance (COP) di 4,51 (con acqua in uscita a 35°C) mentre la potenza frigorifera nominale a 35°C è di 8,2kW con Energy Efficiency Ratio (EER) di 3,80 (con acqua in uscita a 18°C). La pompa di calore è completamente integrata in un unico guscio che racchiude al suo interno tutti i componenti dell’impianto: Serbatoio accumulo da 186 litri, circolatori (più zone), predisposizione solare termico, valvola miscelazione a.c.s., sistema di carico impianto e filtro defangatore. 

Oltre ai panelli fotovoltaici tradizionali sono stati previsti nella progettazione l’utilizzo di panelli fotovoltaici ibridi, sicuramente una delle tecnologie più promettenti del sistema. Un pannello ibrido consiste nell'abbinamento di un pannello fotovoltaico ad uno scambiatore termico. In questo modo la radiazione solare incidente viene trasformata in energia sia elettrica che termica da un unico sistema. La presenza di questo scambiatore può inoltre contribuire a incrementare l’efficienza di conversione dell’energia irradiata dal sole in energia elettrica, riducendo la temperatura delle celle. Infatti il rendimento elettrico di un pannello fotovoltaico è dipendente dalla temperatura delle celle, in particolare, con il riscaldarsi della superficie, la potenza del modulo decresce.

pippo

Fra i componenti del Sistema Integrato di Climatizzazione, ad alto impatto innovativo, è presente uno scambiatore per il recupero dell’energia termica dall’acqua calda sanitaria inviata alla rete delle acque reflue da apparecchi idrosanitari che contemporaneamente richiedono e scaricano acqua calda. Il valore aggiunto del componente è l’elevato recupero di calore, stimato a superiore al 30%.

purificatore

In una seconda fase dell’attività, è prevista l’installazione di una unità per il rinnovo dell’aria con recupero termodinamico attivo. L’unità recupera l’energia contenuta nell’aria espulsa, riduce la potenza richiesta al sistema di climatizzazione e ne aumenta l’efficienza stagionale. Inoltre è utilizzabile per l’abbinamento al raffreddamento Radiante (deumidificazione), permette il free-cooling (prelievo dell’aria esterna per immetterla a costo zero nei locali tramite i ventilatori), e riduce gli inquinanti più insidiosi (PM10, batteri, pollini).